• Inglese
  • Italiano

Blog

RIP, Boeing 747

  • On 25 Agosto 2020

Per 50 anni, il Boeing 747 ha simboleggiato la grandiosità dei moderni viaggi aerei e la massima raffinatezza nella tecnologia aerospaziale. Divenne persino nota come “la regina del cielo”

Ma oggi, il 747 si sta dirigendo verso la fine dei suoi giorni. Troppo grande, troppo inefficiente, troppo assetato di carburante e troppo radicato in un’epoca passata.

Uno dei maggiori clienti del 747, la  British Air, ha deciso di mettere fuori servizio l’iconico velivolo quattro anni prima del previsto a causa delle devastazioni dell’impatto del COVID-19 sul settore dei viaggi.

Per il settore tecnologico, potrebbe esistere un parallelo con questo cambiamento di paradigma nel settore del trasporto aereo?

La crescente domanda di cloud computing farà sì che le aziende abbandoneranno i loro mainframe e altri sistemi on-premise? I leader aziendali coinvolti nelle vertigini della rivoluzione cloud inizieranno a considerare i loro sistemi alcuni dei quali, come il 747, sono in servizio da mezzo secolo, troppo grandi, troppo vecchi, troppo inefficienti e profondamente radicati e personalizzati su processi aziendali che si stanno trasformando velocemente per esigenze di business?

Il settore della tecnologia IT è molto complesso e articolato, basato soprattutto sulle persone e le idee; L’evoluzione della tecnologia ha reso le soluzioni  sempre più componibili sia con e integrabili il che rende possibile la coesistenza di sistemi ibridi , in cloud e on premise.

In questo settore soprattutto per le grandi aziende e per i processi “core” la sostituzione di processi on-premise, a volte molto personalizzati con processi “in cloud” per loro natura più standardizzati  non sarà immediata e un eventuale “switch-off” dei sistemi on-premise è da considerare diluito nel tempo.

E’  vero però che le aziende attuali hanno parecchia entropia nei loro sistemi, che spesso è derivata da fattori come :

  • Processi aziendali progettati per il passato.
  • Strutture organizzative progettate per il passato.
  • Modelli di business progettati per il passato.
  • Strategie di gestione delle risorse umane progettate per il passato.
  • Obsoleta netta distinzione tra processi di “back office” e “front office” nei processi di customer engagement & management.
  • Mentalità non innovative che relegano l’IT a mero supporto delle esigenze del business

 

Chi prima degli altri saprà sfruttare in modo intelligente le opportunità in termine di riduzione delle barriere tra i processi aziendali, della comunicazione, dell’ utilizzo del dato in modo pervasivo, veloce ed intelligente e dell’integrazione dei processi potrà avvalersi  di vantaggi competitivi anche nel business.

E tutto questo scenario sarà riservato probabilmente a chi saprà sfruttare le molteplici opportunità tecnologiche e applicative offerte dai sistemi cloud-based, più che a chi cercherà di continuare ad adattare il proprio “ERP-747″ senza applicare logiche di trasformazione digitale agili soprattutto ai processi periferici secondo la logica di “Bimodal IT” illustrata da Gartner.

 

Per maggiori approfondimenti si rimanda al sito  CloudWars.co dal quale questo articolo è liberamente tratto.

 

Paolo Ponte

Sales & Marketing Manager

Share: